Brandimarte: l’argento sotto l’albero

A Firenze, città nota per i sui numerosi artisti e artigiani, troviamo Bianca Guscelli, sempre vissuta tra bagliori d’argento, frese, metallo e sogni, che da un anno ha deciso di far “risorgere” l’azienda di famiglia. Terza generazione di artisti, Bianca, tra innovazione e tradizione, dà un nuovo imprinting al Brand Brandimarte, affiancata da Stefano Marchetti, giovane imprenditore fiorentino, riprendendo l’attività del nonno Brandimarte Guscelli, gioielli e accessori per la casa tutti rigorosamente in argento.

Bianca Guscelli

Il sogno di Bianca è di dare nuova vita all’argento che i giovani oggi rimandano al passato, alla vetrina o come soprammobile dall’aria vintage. L’argento va vissuto ed ecco che, attraverso semplici oggetti, si riscopre la magia di questo prezioso materiale. Ad esempio le meravigliose lettere in argento dai mille utilizzi. Spazio quindi alla fantasia…bellissimi come segnalibro, portachiavi, come ciondoli o gioielli da appendere alla carrozzina dei bimbi. E perché no anche per decorare il collo di una bottiglia e renderla così ancora più preziosa e unica. Cosa dire, poi, del classico bracciale a molla, già creato dal nonno di Bianca, e ora rivisitato in chiave moderna. Una spirale senza tempo che si adatta a qualsiasi polso e diventata un cult dell’azienda.

Ma la fantasia di Bianca non si esaurisce qui e un’altra collezione comprende i gioielli martellati “senza tempo”, apprezzati per la loro eleganza, raffinatezza, lavorazione e semplicità. I famosi bracciali a “schiava” amati proprio perché possono essere personalizzati con l’incisione del nome, di una data o di una frase rappresentativa.

Brandimarte gioielli

Regalare un oggetto in argento significa regalare qualche cosa senza tempo, un materiale apprezzato fin nell’antichità per le sue virtù che nel corso degli anni sono state dimenticate. Si dice che l’argento porti fortuna a chi lo indossa. Viene, inoltre, associato alla Luna attribuendogli gli stessi simboli appartenenti a quest’ultima come l’intuizione, la saggezza interiore, la contemplazione.

Le virtù dell’Argento

L’argento di per sé è stato da sempre considerato il metallo dalle straordinarie proprietà purificatrici e mediche offerto dalla natura. Se ne trova ampia documentazione fin dai tempi dell’antica Grecia.  La conoscenza e l’utilizzo dell’argento come tale risale alle civiltà greca e romana. Si era notato che nelle famiglie in cui si mangiava utilizzando utensili in argento ci si ammalava meno e le infezioni erano rare. Questa conoscenza si è tramandata tra Re, Imperatori, Zar, Sultani e i loro familiari. Si utilizzavano piatti, bicchieri, posate in argento. Ovviamente tali stoviglie preziose e costose erano un lusso esclusivo delle famiglie nobili e, con l’uso, piccolissime particelle di argento si fondevano ai cibi, che ingeriti finivano nel sangue conferendo un leggero color blu alle vene. Da qui l’uso dell’espressione “Sangue Blu” legato alla nobiltà.

Le lettere di Brandimarte
No Comments Yet

Leave a Reply