Caccia al Piano ospita la mostra Vinicio Berti

Caccia al Piano ospita la mostra “Vinicio Berti – Antagonista Continuo” Inaugurazione, venerdì 10 giugno 2022 – ore 17:30

All’interno dell’Enoteca dell’azienda bolgherese, la mostra, curata da Lorenzo Nannelli e Nicola Nozzoli, ricostruisce l’astrattismo rivoluzionario dell’artista fiorentino con l’esposizione di opere dagli anni ‘50 agli anni ’80. Caccia al Piano, via Bolgherese 279 – Castagneto Carducci, dal 10 giugno al 24 settembre 2022 

Venerdì 10 giugno alle ore 17.30 la cantina Caccia al Piano, presenta al pubblico la mostra Vinicio Berti – Antagonista Continuo dedicata al famoso artista fiorentino. In seguito alle celebrazioni per il centenario della nascita di Vinicio Berti che si sono susseguite lungo tutto il 2021, l’azienda – che vede al timone Paolo Ziliani, titolare assieme ai fratelli Cristina e Arturo anche di Berlucchi – promuove una nuova iniziativa che celebra un’artista che tanto ha rappresentato per l’Astrattismo Classico Italiano, a conferma del grande interesse del pubblico per tutta la sua attività. L’esposizione è organizzata in collaborazione con il Centro Studi d’Arte, la Galleria Nozzoli, l’Archivio Vinicio Berti e con il patrocinio del comune di Castagneto Carducci.

Cantina Caccia al Piano

La mostra si svilupperà nei locali dell’Enoteca aziendale, situata nel casale storico, e in particolar modo nella Torre Panoramica, dove attraverso un itinerario che si estende verso l’alto si ripercorre la storia dell’artista con alcune delle sue opere più rappresentative selezionate dall’archivio Vinicio Berti.

La contestualizzazione della mostra all’interno della cantina è volta ad esaltare la struttura razionalista della Torre che diventa il perfetto contenitore di opere senza tempo che trovano in questo spazio una nuova potenza espressiva.

Il percorso espositivo vuole narrare il lavoro del fondatore dell’Astrattismo Classico (1950). Un gruppo rivoluzionario sia per l’attività artistica sia per quella delle teorie estetiche. Esplicito il Manifesto del gruppo stesso che propose, come nuovo indirizzo per l’arte contemporanea, la fine della distruzione e l’inizio della costruzione, tanto da anticipare l’arte e le teorie degli altri gruppi astrattisti nazionali. Scelta mantenuta coerentemente da Berti che nella pittura non scese mai in tentazioni con l’Informale, il neo-dadaismo o il concettuale, elaborando un’arte totalmente originale vissuta anche in parallelo con altri astrattisti del periodo, suoi amici fraterni, e in particolare con Emilio Vedova. Il percorso espositivo raccoglie una selezione di circa venti opere rappresentative di quattro decenni di ricerca continua. Una passeggiata che consentirà ai visitatori della Cantina di ricostruire idealmente l’itinerario creativo di uno degli artisti più significativi del secondo Novecento italiano. A partire dalle primissime forme astratte fino all’ultimo ciclo dei “Guardare in Alto”.

1973 – Emblema quantistico – acrilico su tela cm.50×70

“Offrire la possibilità di godere dell’opera di un artista dal profilo indiscutibile quale Vinicio Berti – commenta Sandra Scarpellini, Sindaca di Castagneto Carducci – è un atto di mecenatismo e di restituzione sociale di alto valore da parte di Caccia al Piano ed è un’opportunità imperdibile. Potremo ammirare direttamente la bellezza del razionalismo di Berti e immergerci nella sua poetica, fatta di tensione tra utopia e realtà, in un contesto appropriato, un’azienda importante, che nell’equilibrio tra realtà e visione vive la propria quotidianità. Offrire arte è sempre rivoluzionario, oggi lo è ancora di più e siamo dunque grati a Caccia al Piano per il bello che ci farà conoscere.”

 

“È per noi motivo di orgoglio ospitare all’interno della nostra azienda l’esposizione dedicata a questo grande artista. – commenta Paolo Ziliani – Questa opportunità ci dà modo di far scoprire la nostra realtà produttiva da nuovi punti di vista, perché il vino e l’arte sono figlie di interpretazioni uniche che riconducono alle medesime emozioni”.

 

In collaborazione con il Centro Studi d’Arte, la Galleria Nozzoli, l’Archivio Vinicio Berti e con il patrocinio del comune di Castagneto Carducci.

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi