Tormaresca presenta Carrubo 2017

L’idea di fondo su cui si basa la filosofia di Tormaresca è precisa: produrre grandi vini da vitigni autoctoni. Tormaresca è infatti l’unica azienda vitivinicola pugliese ad avere due diverse tenute nelle aree più storiche e più vocate alla tradizione vitivinicola della regione: Tenuta Bocca di Lupo nella DOC Castel del Monte, immersa nella selvaggia murgia barese, e Masseria Maìme nella zona del Salento, il cuore pulsante della Puglia. La passione, il coraggio e la fiducia nell’enorme potenziale qualitativo della regione sono gli elementi che hanno portato Marchesi Antinori nella meravigliosa terra pugliese.

Oggi Tormaresca annuncia un ulteriore passo avanti nel suo percorso all’insegna della riscoperta e della valorizzazione dei varietali autoctoni pugliesi: l’azienda ha deciso di volgere il suo sguardo verso Manduria, area celebre per la qualità del proprio Primitivo.

Carrubo_tormaresca

Il nuovo investimento nella DOC omonima, nelle campagne situate nel comune di Fragagnano (TA), si riflette in 40 ettari di terreno, tutti coltivati con lo storico vitigno. La tenuta, che si trova a 120 metri sul livello del mare, ospita terreni calcarei, tipicamente rossi, particolarmente vocati per il Primitivo. Il clima è caratterizzato da estati molto calde, ma con forti escursioni termiche tra il giorno e la notte.

Carrubo 2017 è il primo vino nato dal nuovo progetto: un Primitivo di Manduria DOC prodotto con una selezione di uve provenienti dai vigneti di Fragagnano e che ha l’ambizione di entrare a far parte dei vini che hanno reso celebre questa denominazione, facendo conoscere al mondo un altro angolo della regione.

Carrubo_tormaresca

La tenuta Carrubo e il suo omonimo vino segnano un nuovo passo nel percorso di Tormaresca. Il Primitivo, alfiere di questo cammino, può e deve esprimersi con eleganza e complessità senza per questo dimenticare i suoi tratti più identitari.

Carrubo è di un rosso rubino intenso, ricco, con classiche note di frutta rossa come amarena, prugna secca, ciliegia sotto spirito, seguite da delicate note speziate di liquirizia, tabacco, amaretto. L’ingresso è morbido e ampio, con tannino elegante, piacevole acidità e caratterizzato da un retrogusto fruttato.

 

Carrubo è il coronamento del percorso di scoperta del Primitivo di Tormaresca che inizia con il Nèprica Primitivo e prosegue con il Torcicoda. Tre Primitivi, tre diverse anime, tre diversi volti che si esprimono con storia, identità e caratteristiche che si completano tra loro.

 

No Comments Yet

Leave a Reply